/ Cultura / Tre mesi in Cina. Il documentario di Stefano Droghetti tutto in opensource

Tre mesi in Cina. Il documentario di Stefano Droghetti tutto in opensource

Massimo Bonato on 19/03/2015 - 19:43 in Cultura, Video

Locandina1024Una sfida quella di Stefano Droghetti, oltre che di viaggio e conoscitiva, documentaristica, anche tecnologica. La sfida è stata infatti quella di autoprodurre un prodotto documentaristico, video, con solo software opernsource, disponibile a tutti e gratuito. Tre mesi in Cina è il risultato del suo viaggio “tra giugno e settembre 2012 in Cina, fra Hong Kong, ShenZhen, Chengdu, ChangChun, Mongolia Interna e Sichuan ai confini col Tibet” E pure quindi il risultato di una ricerca tra software necessari, elaborati su piattaforma Linux. Dalle mappe OpenStreetMap alla Gimp (per la modifica delle mappe e per la trasformazione del pdf dei titoli di coda), Mozilla Firefox (per scaricare le mappe), Handbrake (per il render finale), Audacity (per la correzione di alcuni file audio), Libreoffice (per i titoli di coda): “tutto sempre rigorosamente software libero”.
Rilasciato con licenza Creative commons, il documentario si può scaricare dal sito dell’Autore Tre mesi in Cina in risoluzioni diverse.
M.B.

Rate this post

Comments are disabled
Rate this article
Rate this post

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: