/ News / La Bolivia avrà il Centro di ricerca nucleare più grande del Sudamerica

La Bolivia avrà il Centro di ricerca nucleare più grande del Sudamerica

Il Centro di ricerca nucleare che verrà realizzato in Bolivia sarà pronto entro quattro anni e, a quanto spera il leader Evo Morales, sarà anche il più grande del Sudamerica, grazie a Vladimir Putin.
Massimo Bonato on 20/11/2015 - 17:16 in News

Il Centro di ricerca nucleare che verrà realizzato in Bolivia sarà pronto entro quattro anni e, a quanto spera il leader Evo Morales, sarà anche il più grande del Sudamerica, grazie a Vladimir Putin.



Il presidente della Bolivia, Evo Morales, chiederà al suo omologo russo, Vladimir Putin, che il Centro di ricerca nucleare che la Bolivia vedrà nascere da qui a poco, possa essere il più grande della regione.

È quel che lo stesso Morales ha dichiarato giovedì 19 novembre, precisando che inoltrerà la sua richiesta durante la riunione bilaterale che lo vedrà a tu per tu con il premier russo durante il Gas Exporting Countries Forum (Gefc) previsto a Teheran per il 23 novembre.

13920713000113_PhotoIIl Forum, è al suo III vertice – dopo quello nel Qatar nel 2011 e a Mosca nel 2013 −, raduna dodici membri principali – Russia, Iran, Qatar, Algeria, Bolivia, Egitto, Guinea Equatoriale, Libia, Nigeria, Trinidad e Tobago, Venezuela ed Emirati Arabi Uniti − e cinque osservatori − Olanda, Iraq, Oman, Perù e Norvegia. I membri del Forum rappresentano il 42% della produzione di gas, il 70% delle risorse globali e il 65% dello scambio globale di gas naturale liquido.

Evo Morales ha intenzione di chiedere a Putin che sia la compagnia russa Rosatom a prendere in carico il progetto nucleare boliviano, per il quale è previsto un investimento di 300 milioni di dollari in quattro anni.

Il Centro di ricerca nucleare che verrà costruito in Bolivia avrà un ciclotrone e una radiofarmacia, un impianto multifunzionale di irradiazioni gamma e un reattore nucleare per la ricerca, che saranno utilizzati per rafforzare la ricerca sulla salute, l’agroalimentare e nell’ambito di questioni idriche e dell’inquinamento dovuto alle attività minerarie.

Un centro, ha garantito Evo Morales, che non avrà alcuna ripercussione sull’ambiente, ma che andrà invece a vantaggio della popolazione boliviana.

La costruzione del Centro di ricerca nucleare, progetto annunciato nel 2014, si colloca in un più ampio piano civile di energia atomica a fini pacifici, sostenuto dall’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Aiea) e dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu).

2 (40%) 1 vote

Comments are disabled
Rate this article
2 (40%) 1 vote

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: