/ Cinema / Il Golden Globe a un film russo: Leviathan di Andrej Zvyagintsev

Il Golden Globe a un film russo: Leviathan di Andrej Zvyagintsev

Il film del regista russo Andrej Zvyagintsev "Leviathan" ha vinto il "Golden Globe" (Golden Globe Award) nella categoria "miglior film straniero". Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2015_01_12/Film-russo-vince-il-Golden-Globe-1879/
_omissis_ on 14/01/2015 - 16:19 in Cinema, Cultura

andrei-zvyagintsevIl film del regista russo Andrej Zvyagintsev “Leviathan” ha vinto il “Golden Globe” (Golden Globe Award) nella categoria “miglior film straniero”. Questo prestigioso premio cinematografico americano è assegnato dall’Associazione dei giornalisti stranieri accreditati ad Hollywood, centro dell’industria cinematografica statunitense.

La pellicola del regista russo narra la storia di un abitante di una piccola città di provincia che cerca di resistere ad un sindaco senza scrupoli. All’eroe tocca difendere la propria casa, il lavoro e la dignità da solo: i funzionari della città sono legati da strette relazioni. Come il Giobbe biblico, l’eroe entra in lotta con il mostro Leviatano, ovvero la corruzione, il malcostume e l’ingiustizia. Questi argomenti sono rilevanti nella Russia moderna. Tuttavia queste storie accadono essenzialmente in tutto il mondo. Per questo il film del regista russo ha riscosso l’apprezzamento dell’Associazione dei giornalisti stranieri, ritiene il sociologo e critico del cinema Daniel Dondurey:

penso che il film di Zvyagintsev non sia solo nazionale. E’ ambientato in Russia, ma come sempre avviene con Zvyagintsev è una storia che può essere valida in tutti i Paesi: come il sistema possa distruggere la vita di una persona che non è in grado di resistere. E’ una storia metaforica sul rapporto dell’uomo con il mondo esterno, visto come una specie di mostro. La storia è meravigliosa, i personaggi sono forti, c’è un grande lavoro di recitazione.

arton9513Il film russo “Leviathan” era in lizza per il prestigioso premio con la pellicola polacca “Ida”, il film svedese “Forza Maggiore”, l’opera israeliana sulla situazione delle donne nella società ebraica “Il divorzio di Vivian Amsalem” e il film estone “Mandariinid”. Alla fine ha conquistato il Golden Globe il film russo. Nell’Associazione dei giornalisti stranieri di Hollywood, che nomina i vincitori, sono iscritti i giornalisti di 55 Paesi con oltre 250 milioni di lettori. Le loro recensioni sui film sono pubblicare nei principali giornali e riviste di Europa, Asia, Australia e America Latina. È interessante notare come i membri dell’Associazione dei giornalisti stranieri non abbiano paura di esprimere le proprie opinioni, anche prima le valutazioni dei critici cinematografici americani. In particolare il premio “Golden Globe” viene assegnato prima che vengano resi pubblici i principali contendenti per gli “Oscar”.

Il film russo “Leviathan” non è al suo primo premio internazionale. Poco prima la pellicola era stata premiata al Festival Internazionale del Cinema di Cannes per il “Miglior scenario” ed aveva vinto numerosi premi nei festival cinematografici di Monaco di Baviera, Londra, Palic (Serbia), Abu Dhabi, Goa ed altre città. Il film è stato presentato dalla Russia al premio Oscar come “Miglior film straniero”.

La Voce della Russia

 


Rate this post

Comments are disabled
Rate this article
Rate this post

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: