/ News / I più ricchi sempre più ricchi, i più poveri sempre più poveri

I più ricchi sempre più ricchi, i più poveri sempre più poveri

Ottanta persone posseggono beni quanto 3 miliardi e mezzo di restanti persone sul pianeta. Ben presto l’80% della popolazione mondiale dovrà accontentarsi del solo 5,5% delle ricchezze.
Massimo Bonato on 27/01/2015 - 09:52 in News

L’Ong Oxfam ha pubblicato di recente un nuovo studio (L’insaziabile ricchezza: sempre di più per quelli che hanno già tutto), che mette in luce il sempre maggior divario nella distribuzione della ricchezza del pianeta. Fonda i suoi calcoli sui dati forniti dalla Credit Suisse: la ricchezza dell’1% più ricco del pianeta supererà presto quella detenuta dal restante 99%.

Secondo Oxfam “la quota di ricchezza mondiale detenuta dal più ricco 1% è salita dal 44% del 2009 al 48% nel 2014, e aumenterà al 50% nel 2016”. Questo significa che se la parte più ricca della popolazione mondiale continua ad arricchirsi, possiederà più di tutti gli altri abitanti del pianeta messi insieme. Quasi tutto il 52% del patrimonio rimanente finirà nelle mani del 20% più ricco. “Alla fine, l’80% della popolazione mondiale dovrà accontentarsi del solo 5,5% della ricchezza” sostiene il rapporto.

La pubblicazione di questo studio segue di pochi giorni l’apertura dei lavori del World Economic Forum di Davos (Svizzera), copresieduto proprio dal direttore esecutivo di Oxfam, Winnie Byanyima. Secondo lei, “l’entità delle disuguaglianze globali è semplicemente sconcertante”. “Il divario tra i più ricchi e il resto della popolazione sta rapidamente aumentando”. Secondo lo studio della Ong, tra il 2010 e il 2014, le fortune delle 80 persone più ricche sono aumentate di 600 miliardi dollari mentre sono diminuite per la metà più povera della popolazione. Oggi, queste 80 persone posseggono la stessa quantità di ricchezza di 3,5 miliardi di altri.

Disuguaglianze, secondo Oxfam, che dovrebbero spingere i leader mondiali ad affrontare “gli interessi particolari dei più ricchi, che finiscono per essere di ostacolo a un mondo più giusto e più prospero”.

3 (60%) 1 vote

Comments are disabled
Rate this article
3 (60%) 1 vote

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: