/ Salute / I 5 elementi della Medicina Tradizionale Cinese in Naturopatia

I 5 elementi della Medicina Tradizionale Cinese in Naturopatia

_omissis_ on 09/08/2015 - 10:28 in Salute

di Loredana Gaeta – Quantic Magazine
La Medicina Tradizionale Cinese (MTC) si basa su osservazioni empiriche e su una visione del mondo in cui tutto ciò che esiste è un insieme organico, retto da forze energetiche che hanno bisogno di una comprensione profonda e personale ove è fondamentale la capacità dell’uomo di vedere attraverso le cose, di coglierne l’intima essenza , di lasciarsi sommergere dall’intuizione e dalla sensazione piuttosto che dalla logica e dalla razionalità.



Il concetto ermetico “Come sopra così sotto” è un altro modo di esprimere l’unione indissolubile tra essere umano e Cosmo: nel credo cattolico è espressa nella frase “della stessa sostanza del Padre” ove il padre è visto come il Tutto Universale al di là di ogni credo religioso e dogmatico.

Se ne deduce che esiste uno stato di completezza ed unità tra essere umano e Natura: le varie parti del corpo sono inseparabili tra loro, tutti gli organi e le relative funzioni sono collegati e vengono influenzati anche in ambito patologico; il corpo umano si adatta dinamicamente all’Universo e ne subisce le alterazioni mentre svolge le normali attività vitali.

L’energia universale conosciuta come QI ha un posto centrale nella filosofia cinese: il Qi anima vita e crescita, innesca il movimento ed opera il cambiamento. E’ molto simile alla concezione scientifica di energia vista come la capacità di un sistema di produrre lavoro.

Secondo la cosmologia Taoista il Qi esiste in cielo, sulla terra e nel corpo umano. Nel corpo il Qi è energia , movimento ed è l’attivatore di ogni trasformazione del corpo: è come l’elettricità che corre nelle lampadine per farle funzionare ed è un fattore primario nella nostra salute e prosperità.

Nell’anatomia energetica cinese, il corpo viene visto come un sistema di organi e meridiani interconnessi, attraverso i quali il Qi scorre per alimentare le funzioni corporee e mantenere la salute: il disordine del flusso del Qi crea malessere e si esprime tramite diversi sintomi e disagi. Gli organi in MTC descrivono centri di energia e funzioni specifiche, ma non descrivono la salute degli organi anatomici tranne alcuni casi. Ciò vuol dire, per esempio, che uno squilibrio del meridiano di Polmone o Fegato non significa necessariamente che ci sia una malattia di quell’organo ma che semplicemente ci può essere unadisarmonia energetica o emotiva che in qualche modo potrebbe influenzare la funzionalità organica. Ad ogni organo e viscere del corpo umano la tradizione orientale attribuisce non solo una funzione bio-chimica e meccanica, ma anche una funzione emotiva, mentale e spirituale.

Per questo motivo, nell’ambito di un trattamento di naturopatia, si valuterà accuratamente quale sia la causa prioritaria di disfunzione energetica utilizzando, nel mio caso, diversi strumenti di indagine quale il test kinesiologico, l’analisi del piede secondo la reflessologia plantare ed un ascolto del cliente di tipo psicosomatico ed olistico.

I dodici organi sono raggruppati a coppie e ciascuna coppia corrisponde ad uno dei 5 Movimenti (solo l’elemento Fuoco è collegato a due coppie).

Gli organi sono collegati ai meridiani: canali energetici che collegano gli organi stessi e distribuiscono la loro energia in tutto il corpo, anche i meridiani corrispondono ad una fase del ciclo… segue su Quantic Magazine

1 (20%) 1 vote
Comments are disabled
Rate this article
1 (20%) 1 vote

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: